Beer bottles on grassy lawn

E’ ora che i grandi inquinatori paghino

GIACARTA – Nel corso di quest’anno a Myanmar una serie di piogge torrenziali hanno causato delle slavine che hanno distrutto centinaia di case provocando la distruzione di numerosi raccolti su ampia scala. Più di 1,3 milioni di persone sono state sfollate mentre più di 100 sono morte. In Vietnam simili diluvi hanno causato la fuoriuscita delle vasche di liquame tossico dalle miniere di carbone che si è poi diffuso nei villaggi arrivando alla Baia di Ha Long, patrimonio dell’umanità, e provocando la morte di 17 persone. Con l’aumento della frequenza e dell’intensità di questi eventi la necessità di implementare un processo di mitigazione e di adattamento al cambiamento climatico sta diventando sempre più impellente.

E’ ormai certo che questi eventi sono, per lo meno in parte, il risultato del cambiamento climatico. Come ha sottolineato Kevin Trenberth, scienziato del clima presso il National Center for AtmosphericResearch degli Stati Uniti, oggi: “tutti gli eventi atmosferici sono legati al cambiamento climatico in quanto l’ambiente in cui si verificano è più caldo e umido rispetto al passato.”

Le negoziazioni internazionali sul clima riconsocono quest’aspetto fino a un certo punto. Le conseguenze che la popolazione di Myanmar e del Vietnam si sono trovate ad affrontare sono infatti viste come il costo inevitabile da pagare per non essere riusciti ad implementare un adeguato processo di adattamento al cambiamento climatico, al quale i funzionari si riferiscono generalmente con termini come “perdite e danni”. Ma questa terminologia non rende l’ampio spettro delle conseguenze derivanti da questi fenomeni ed in particolar modo l’impatto sulla vita degli esseri umani. Le persone che sono morte a Myanmar e in Vietnam non rappresentano solo “un costo inevitabile” ed i loro parenti non possono semplicemente “adattarsi” al fatto di averli persi.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/luSzc1U/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.