BSIP/UIG/Getty Images

I benefici dei vaccini per una popolazione che invecchia

SEATTLE – La popolazione mondiale sta aumentando ma anche invecchiando, e poiché il numero degli anziani si avvia a superare quello dei giovani – si prevede che entro il 2050 il numero delle persone con più di 65 anni sarà quasi il triplo di quello dei bambini sotto i quattro anni – molti temono che ciò possa mettere a dura prova i bilanci governativi, i sistemi sanitari e le economie. Ma una soluzione per alleviare il problema c’è, ed è migliorare la salute della popolazione anziana.   

Invecchiando, il nostro corpo va incontro a complessi cambiamenti che, tra le altre cose, tendono a indebolire sempre di più la nostra capacità di contrastare le infezioni e sviluppare anticorpi (un fenomeno denominato “immunosenescenza”). Questo è il motivo per cui negli anziani le malattie tendono a manifestarsi in forma più grave e hanno un maggior impatto sulla qualità della vita e sui tassi di disabilità e mortalità rispetto ai pazienti più giovani.    

In parole povere, il sistema immunitario degli adulti di mezza età ha bisogno di un aiuto, ed è qui che entrano in gioco i vaccini.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/C4f7b84/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.