netgear servers Grant Hutchinson/Flickr

Lo sviluppo del divario digitale

STOCCOLMA – Il 25 settembre i leader mondiali si riuniranno a New York per adottare i nuovi Obiettivi di sviluppo sostenibile, ovvero i 17 obiettivi ed i 169 target ad essi legati che sono il risultato di ampie negoziazioni politiche e che definiranno i parametri dei prossimi 15 anni al fine di raggiungere l’obiettivo complessivo della comunità internazionale: “porre fine alla povertà in tutte le sue forme e ovunque.”

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono senza dubbio nobili e ambiziosi. Tuttavia, in un momento di profondo cambiamento scientifico e tecnologico, continuano ad essere considerevolmente convenzionali. La tecnologia informatica, che definisce lo sviluppo sociale ed economico di questo secolo, viene solo brevemente menzionata (nei cosiddetti target secondari). Nel documento non c’è alcun riferimento al ruolo rivoluzionario che l’esplosione emergente della connettività, dell’informazione, e dei dati potrebbe svolgere nel porre fine alla povertà.

Non c’è alcun dubbio sull’impatto che la tecnologia informatica avrà sulla crescita economica. I governi, i politici e le organizzazioni internazionali dovrebbero quindi sfruttare al meglio il potenziale di Internet per favorire lo sviluppo globale ed il potenziamento individuale.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/4tnxIVx/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.