Matthias Tunger/Getty Images

I pericoli delle estinzioni programmate

HONOLULU – Una mossa cinica è in atto per promuovere una nuova e potente tecnologia che desta preoccupazione, nota come “gene drive” e utilizzabile per il conservazionismo. Non si tratta della classica modificazione genetica, nota come “Ogm”, ma di una tecnologia del tutto nuova, che crea “reazioni mutageniche a catena” in grado di ridefinire i sistemi viventi in modi inimmaginabili.

La tecnologia “gene drive” rappresenta la prossima frontiera di ingegneria genetica, biologia sintetica e modificazione genetica. Sovverte le regole standard dell’eredità genetica, garantendo che un particolare tratto, trasferito dagli esseri umani nel Dna di un organismo che si avvale della tecnologia avanzata di modificazione genetica, si diffonda in tutte le successive generazioni, così alterando il futuro di tutte le specie.

Si tratta di uno strumento biologico potente senza precedenti. Eppure, invece di prendere del tempo per considerare tutte le questioni etiche, ecologiche e sociali implicate, molti promuovono la tecnologia “gene drive” in modo aggressivo per il conservazionismo.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/cmoN5ot/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.