Worker stand in a steel workshop in Zouping AFP/Getty Images

Le vere ragioni dietro i dazi doganali di Trump

CAMBRIDGE – Come quasi tutti gli economisti e la maggior parte degli analisti politici, preferisco tariffe doganali basse o nessuna tariffa. In che modo, quindi, è giustificata la decisione del presidente degli Stati Uniti Donald Trump di imporre dazi sostanziali sulle importazioni di acciaio e alluminio?

Senza dubbio, Trump vede potenziali guadagni politici nei distretti produttori di acciaio e alluminio e in una maggiore pressione su Canada e Messico, mentre la sua amministrazione rinegozia l'Accordo di libero scambio nordamericano. L'Unione europea ha annunciato una reazione contro le esportazioni statunitensi, ma alla fine l'Ue potrebbe negoziare e accettare di ridurre le attuali tariffe presenti sui prodotti statunitensi che superano le tariffe statunitensi sui prodotti europei.

Ma il vero obiettivo delle tariffe su acciaio e alluminio è la Cina. Il governo cinese ha promesso per anni di ridurre la capacità di acciaio in eccesso, riducendo così la produzione in eccesso venduta agli Stati Uniti a prezzi agevolati. I politici cinesi hanno rinviato a causa di pressioni interne per proteggere i propri posti di lavoro nel settore acciaio e alluminio. Le tariffe statunitensi bilanciano quelle pressioni interne e aumentano la probabilità che la Cina acceleri la riduzione della capacità in eccesso.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading, subscribe now.

Subscribe

Get unlimited access to PS premium content, including in-depth commentaries, book reviews, exclusive interviews, On Point, the Big Picture, the PS Archive, and our annual year-ahead magazine.

http://prosyn.org/xLYNRbZ/it;

Handpicked to read next

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.