ORLANDO SIERRA/AFP/Getty Images

Ora Siamo Tutti Rifugiati Climatici

NEW YORK – Gli uomini moderni, nati in una era climatica chiamata Olocene, hanno varcato il confine di un’altra epoca, l’Antropocene. Ma al posto di un Mosè che guida l’umanità in questo nuovo e pericoloso contesto selvaggio, una banda di negazionisti della scienza e inquinatori oggi trascina l’umanità verso pericoli sempre maggiori. Oggi siamo tutti rifugiati climatici e dobbiamo individuare un percorso verso la salvezza.

L’Olocene è stata l’era geologica che ha preso avvio più di 10.000 anni fa, con condizioni climatiche favorevoli che hanno permesso la civilizzazione umana come la conosciamo. L’Antropocene è una nuova era geologica con condizioni ambientali che l’umanità non ha mai sperimentato prima. Purtroppo, la temperatura della Terra ora è più alta rispetto all’Olocene, a causa dell’anidride carbonica che l’umanità ha emesso nell’atmosfera bruciando carbone, petrolio e gas e trasformando indiscriminatamente le foreste e le praterie del mondo in fattorie e pascoli.

Nel nuovo ambiente le persone già soffrono e muoiono, ed è in arrivo molto di peggio. Si stima che lo scorso settembre l’uragano Maria abbia causato più di 4000 morti a Puerto Rico. Gli uragani ad alta intensità stanno diventando più frequenti e le forti tempeste stanno causando un numero crescente di inondazioni, per il maggiore trasferimento di calore dalle acque degli oceani la cui temperatura è in crescita, della più elevata umidità presente nell’aria più calda, e dell’aumento dei livelli del mare – il tutto reso più estremo dai cambiamenti climatici indotti dall’uomo.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/12Nn5aD/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.