emmott38_MANDEL NGANAFP via Getty Images_bidenxi Mandel Ngan/AFP via Getty Images

Crisi Viziose

LONDRA – Coloro che sono delusi dai risultati inconcludenti dell’incontro sul cambiamento climatico COP26, dal recente vertice virtuale del presidente degli Stati Uniti Joe Biden e del presidente cinese Xi Jinping, o dagli sforzi per raggiungere l’equità vaccinale per il COVID-19 devono aprire gli occhi sul mondo in cui viviamo. Date le attuali circostanze, è garantito che la governance globale deluderà.

In un nuovo rapporto, Our Global Condition, io e i miei colleghi della Global Commission for Post-Pandemic Policy attribuiamo queste difficoltà al fatto che siamo in preda a non una ma quattro crisi. L’unico modo per andare avanti è riconoscere le connessioni tra salute pubblica planetaria, cambiamento climatico, declino della fiducia pubblica e legittimità democratica, e instabilità geopolitica. Questi problemi sono interconnessi. Trattarli come ambiti separati non ci porterà da nessuna parte.

Gli stress ambientali aumentano la probabilità che le malattie zoonotiche si diffondano all’uomo e diventino pandemie. Gli stress sociali, politici ed economici introdotti da una pandemia promuovono quindi atteggiamenti e comportamenti che minano la solidarietà sociale, rendendo più difficile per i governi assicurarsi il consenso pubblico per forti misure di decarbonizzazione. Nei paesi e nei sistemi politici in cui la fiducia nelle istituzioni e nell’autorità delle competenze è stata compromessa dai lasciti della crisi finanziaria del 2008 e dalla crescita dei social media, far fronte a nuove crisi rimane una strada in salita.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading and receive unfettered access to all content, subscribe now.

Subscribe

or

Unlock additional commentaries for FREE by registering.

Register

https://prosyn.org/l7k7qXEit