Modern laptop computer

Governare la Quarta Rivoluzione Industriale

LondRA – Le innovazioni tecnologiche da tempo scatenano reazioni diametralmente opposte: stupore per le infinite possibilità per alcuni, timore per i cambiamenti dirompenti per altri. Ma la maggior parte di noi non è neanche consapevole di ciò che sta accadendo. Il cambiamento è dato per scontato.

L’ingegnosità umana è scarsamente riconosciuta o apprezzata, soprattutto nei mercati finanziari. Gli investitori sono ossessionati da questioni più usuali: i timori per un “atterraggio duro” della Cina, le ripercussioni dei prezzi petroliferi in flessione e il rischio che qualche shock possa gettare la fragile economia mondiale nell’ennesima recessione o deflazione.

Ovviamente, le preoccupazioni circa le condizioni della domanda globale non sono infondate – sicuramente l’unica cosa di cui il mondo ha bisogno ora è un nuovo stress. Eppure, malgrado tutta la nostra paura del debito eccessivo e dell’inadeguatezza delle politiche, nulla conta quanto l’ingegnosità umana per garantire migliori standard di via e opportunità di investimento. L’avvento delle nuove tecnologie apre la strada a una Quarta Rivoluzione Industriale, il tema del World Economic Forum che si terrà quest’anno a Davos.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/5q9O3BO/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.