elerian141_ Liu JieXinhua via Getty-fed inflation increase Liu JieXinhua via Getty

Gioco inflazionistico in recupero

CAMBRIDGE – L’inflazione è ora sulle prime pagine dei giornali di tutto il mondo, e per una buona ragione. I prezzi di un numero crescente di beni e servizi stanno aumentando come non si vedeva da decenni. Questo picco inflazionistico, accompagnato da reali e temute carenze sul fronte dell’offerta, sta alimentando l’ansia sia dei consumatori che dei produttori. Rischia altresì di peggiorare la disuguaglianza e far deragliare la tanto necessaria ripresa economica sostenuta e inclusiva dalla pandemia da Covid-19, e sta diventando una questione politica scottante.

Dal canto loro, i policymaker della banca centrale inglese e americana hanno iniziato ad allontanarsi dalla narrativa dell’inflazione “transitoria”. (La transizione cognitiva presso la Banca centrale europea è meno pronunciata, il che ha senso, dato che lì le dinamiche inflazionistiche sono meno pronunciate). Ma il ribilanciamento è tutt’altro che completo e non abbastanza rapido, in particolare nel caso della Federal Reserve americana, l’istituzione monetaria più potente e più importante a livello sistemico. E non aiutano neanche i ritardi nell’approvazione delle misure da parte del Congresso per aumentare la produttività e incentivare la partecipazione della forza lavoro.

Le ragioni dell’aumento dell’inflazione sono note. La forte domanda incontra un’offerta inadeguata, a causa dell’interruzione dei trasporti e delle filiere, della carenza di manodopera e della stretta energetica.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading and receive unfettered access to all content, subscribe now.

Subscribe

or

Unlock additional commentaries for FREE by registering.

Register

https://prosyn.org/JBqaJTKit