Mall in United Arab Emirates

Un futuro di felicità, tolleranza e gioventù

DUBAI – Nelle ultime due settimane ho sentito e letto molte domande, commenti e notizie sui recenti cambiamenti apportati al governo degli Emirati Arabi Uniti. Sembra che tutti vogliano sapere la ragione per cui abbiamo creato un Ministero della felicità, della tolleranza e del futuro e il motivo per cui abbiamo nominato un Ministro della gioventù di 22 anni.

Questi cambiamenti rispecchiano ciò che abbiamo appreso dagli accadimenti degli ultimi cinque anni nella nostra regione. In particolar modo abbiamo imparato che la mancanza di una risposta efficace alle aspirazioni dei giovani, che rappresentano più della metà della popolazione nei paesi arabi, porta il paese ad andare contro corrente. Senza l’energia e l’ottimismo della gioventù, le società non possono infatti svilupparsi e crescere, e sono destinate al declino.

Quando i governi disprezzano i loro giovani e bloccano il loro cammino verso una vita migliore, in realtà chiudono la porta in faccia a tutta la società. Non dimentichiamo infatti che l’origine delle tensioni nella nostra regione, ovvero gli eventi definiti come “Primavera araba”, è stata la mancanza di opportunità per i giovani di realizzare i loro sogni e le loro ambizioni.  

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/dcHShIu/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.