La Vera Materia Prima della Ricchezza

TIRANA – I paesi poveri esportano materie prime come cacao, minerali ferrosi, e diamanti grezzi. I paesi ricchi esportano - spesso a quegli stessi paesi poveri - prodotti più complessi come cioccolato, automobili, e gioielli. Se i paesi poveri vogliono diventare ricchi, devono smettere di esportare le loro risorse in forma grezza e concentrarsi sul loro valore aggiunto. In caso contrario, i paesi ricchi si accaparreranno la gran parte del valore e i migliori posti di lavoro.

I paesi poveri potrebbero seguire l’esempio del Sud Africa e del Botswana, ed usare le loro ricchezze naturali per spingere l’industrializzazione limitando l’esportazione di minerali in forma grezza (un criterio conosciuto localmente come “arricchimento”). Ma è necessario che lo facciano?

Alcune idee sono più che sbagliate: sono castranti, perché interpretano il mondo in modo da sottolineare questioni secondarie - ad esempio, la disponibilità di materie prime - e offuscano le società riguardo ad opportunità più promettenti che possono trovarsi altrove.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/WQk5yRu/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.