La Cina negli occhi di chi la guarda

CLAREMONT – Una delle stranezze più evidenti, e tuttavia inosservate, della Cina di oggi, è la diversità di percezione dei leader cinesi a seconda dell’osservatore. Agli occhi dell’opinione pubblica cinese i funzionari del governo sono venali incompetenti e solo interessati ad ottenere incarichi rimunerativi. Per contro, gli esecutivi dei governi occidentali descrivono puntualmente i funzionari cinesi come intelligenti, risoluti, esperti e lungimiranti; gli stessi aggettivi con cui erano soliti descrivere Bo Xilai, ex dirigente comunista di Chongqing, prima che venisse sospeso.

E’ impossibile conciliare queste due visioni. O il pubblico cinese è impossibile da soddisfare, oppure gli esecutivi occidentali sbagliano del tutto. Ma visto che l’esperienza quotidiana pone i cittadini cinesi in una posizione decisamente migliore degli esecutivi occidentali per valutare i funzionari cinesi e la loro condotta, non si può che concludere che sono loro ad aver ragione. Il che significa che gli occidentali che hanno trascorso del tempo in Cina e pensano di essere diventati esperti del paese si devono chiedere il perchè di una valutazione tanto sbagliata.

Una spiegazione piuttosto ovvia è che i funzionari cinesi sono molto bravi a sedurre gli imprenditori occidentali con gesti amichevoli e promesse generose. Gli stessi funzionari che tiranneggiano i cittadini cinesi esercitano infatti un fascino irresistibile sugli imprenditori occidentali.

To continue reading, register now.

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

or

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

https://prosyn.org/ItipCA0it