Paul Lachine

La segreta strategia di salvataggio della Bce

MONACO – Per quale motivo Grecia, Irlanda e Portogallo devono cercare rifugio sotto l’ombrello di salvataggio dell’Unione europea, e perché la Spagna è un potenziale candidato?

Per molti la risposta è ovvia: i mercati internazionali non intendono più finanziare i “GIPS”. Ma questa è una mezza verità. Negli ultimi tre anni non sono stati solo i mercati a finanziare in maniera consistente questi paesi; se n’è occupata anche la Banca centrale europea. I cosiddetti conti “Target”, finora ignorati dai media, indicano che la Bce è stata di gran lunga più coinvolta nelle operazioni di salvataggio di quanto generalmente si pensi.

Il punto è che la Bce in questo momento non ne vuole più sapere e fa pressioni sui membri dell’eurozona affinché intervengano.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/MjSdjFp/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.