Good debt scrabble economy www.gotcredit.com/Flickr

Tanto denaro per nulla

BRUSSELS – I Paesi sviluppati si stanno spostando verso un contesto caratterizzato da tassi di interesse a zero a lungo termine. Anche se gli Stati Uniti, il Regno Unito, il Giappone e l’Eurozona hanno mantenuto il tasso di riferimento a zero già da diversi anni, la percezione che si trattasse di una temporanea anomalia stava a significare che i tassi a medio e lungo termine restavano fondamentali. Tuttavia la situazione potrebbe cambiare, soprattutto nell’Eurozona.

Per la precisione, i tassi a zero vengono presi in considerazione solo per il debito nominale a medio termine che non è considerato rischioso. Ma, nell’Eurozona, i tassi sono vicini allo zero – e negativi per una sostanziale quota del debito pubblico – e si prevede che resteranno bassi per un po’ di tempo.

In Germania, ad esempio, i tassi sui bond a cinque anni saranno negativi, e solo poco più positivi, generando una media ponderata pari a zero. Chiaramente il contesto del Giappone caratterizzato da tassi vicini allo zero non è più l’unico.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/zr5U6q7/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.