Skip to main content

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated Cookie policy, Privacy policy and Terms & Conditions

Accontentarsi della ricchezza

BERKELEY – Negli Stati Uniti, sono necessari solo tre lavoratori su dieci per produrre e consegnare i beni che consumiamo. Tutto quello che estraiamo, sviluppiamo, progettiamo, costruiamo, creiamo e trasportiamo – anche semplicemente preparare una tazza di caffè nella cucina di un ristorante e portarla al tavolo di un cliente – viene eseguito a malapena dal 30% della forza lavoro del Paese.

Il resto passa il tempo a pianificare cosa fare, a decidere dove collocare le cose che ha fatto, a compiere servizi personali, a parlare con gli altri e a registrare quello che sta facendo, in modo da poter capire meglio cosa fare dopo. E invece, nonostante la nostra evidente capacità di produrre molto più di quello di cui abbiamo bisogno, non ci riteniamo fortunati ad avere una tale sovrabbondanza di ricchezza. Uno dei più grandi paradossi dei nostri tempi è che i lavoratori e le famiglie della classe media continuano a combattere in un periodo di abbondanza senza pari.

Noi, nei Paesi sviluppati, abbiamo a disposizione più del necessario per soddisfare i nostri bisogni primari. Abbiamo abbastanza legami carbonio-idrogeno da rompere per rifornirci di calorie; abbastanza vitamine e altri nutrienti per mantenerci in salute; abbastanza vestiti per tenerci caldi; abbastanza capitali per mantenerci, almeno potenzialmente, produttivi; e abbastanza divertimenti per non annoiarci. E produciamo tutto questo, in media, per meno di due ore di lavoro al giorno fuori casa.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading, subscribe now.

Subscribe

Get unlimited access to PS premium content, including in-depth commentaries, book reviews, exclusive interviews, On Point, the Big Picture, the PS Archive, and our annual year-ahead magazine.

https://prosyn.org/EzYtj9eit;
  1. wei22_FABRICE COFFRINIAFP via Getty Images_WTOredlight Fabrice Coffrini/AFP via Getty Images

    How to Revive the WTO

    Shang-Jin Wei & Xinding Yu

    The World Trade Organization’s appellate body is under threat not from China, but from the United States, which is blocking the appointment of new judges to the panel. Reviving the WTO will require changes to the organization's rules – but killing its dispute-settlement system is not the solution.

    0
  2. ghosh16_Yawar NazirGetty Images_indiakashmirmuslimwoman Yawar Nazir/Getty Images

    The Rape of India’s Soul

    Jayati Ghosh

    India’s rapid descent into xenophobia, violence, and irrationality has an important economic dimension, but it takes politicians to channel these emotions into nationalism, and to embolden the nationalists to commit violence. Now that the BJP has done so, is it able – or willing – to exorcise the many demons it has unleashed?

    10