Un’Agenda di Pace per lo Sviluppo Globale

MONROVIA, LIBERIA – Questa settimana, i 27 membri dell’Alta Commissione delle Personalità Eminenti riguardo all’Agenda di Sviluppo per il Post-2015 si riuniscono a Monrovia, Liberia, in qualità di consulenti del Segretario delle Nazioni Unite Ban Ki-moon. Nel corso della riunione, il Gruppo metterà a fuoco una visione "decisa e pratica" per un’azione comune in materia di sviluppo sostenibile.

Mentre si svolge questo dibattito - ospitato dal Presidente liberiano e dal Premio Nobel Ellen Johnson Sirleaf, dal presidente indonesiano Susilo Bambang Yudhoyono, e dal primo ministro britannico David Cameron - il vicino Sahel e la regione dei Grandi Laghi continuano ad essere tormentati da violenze e conflitti. In effetti, in molti paesi africani (per non parlare della Siria ed altre nazioni) sono in atto spostamenti di persone su larga scala e indicibili sofferenze umane, che minacciano di invertire il progresso economico senza precedenti del continente degli ultimi dieci anni.

Le Commissione (di cui la sottoscritta fa parte) deve cogliere l'occasione offerta dalla riunione di Monrovia per contribuire ad un programma di sviluppo globale, che intende affrontare il circolo vizioso conflitto- povertà che ostacola l'attività economica e pregiudica il benessere.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/l9YWuod/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.