Un mondo fatto di regioni

NEW YORK – In quasi ogni parte del mondo, problematiche esacerbate possono essere risolte tramite la collaborazione tra paesi vicini. L’Unione europea è un ottimo esempio di come stati vicini che si sono a lungo combattuti possano mettersi insieme per trarre un beneficio reciproco. Ironicamente, l’attuale declino del potere globale americano potrebbe portare ad una collaborazione più efficace a livello regionale. 

Potrebbe sembrare un momento strano per tessere le lodi dell’UE data la crisi economica in Grecia, Spagna, Portogallo e Irlanda. Tuttavia, sebbene l’Europa non abbia risolto il problema dell’equilibrio tra gli interessi delle economie forti del nord e di quelle più deboli del sud, i risultati ottenuti dall’Unione superano di gran lunga le sue attuali difficoltà.

L’UE ha creato una zona di pace dove una volta dilagava una guerra implacabile, ha impostato il quadro istituzionale per la riunificazione dell’Europa occidentale ed orientale, ha promosso lo sviluppo di infrastrutture su scala regionale ed il suo mercato unico è stato fondamentale per rendere l’Europa una delle aree più prosperose del pianeta. Infine, l’UE è diventata leader globale nel campo della sostenibilità ambientale.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/wwaGHPH/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.