Getty Images

The Year Ahead 2018

L’“America First” Sveglia l’UE

BRUXELLES – Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è in carica da meno di un anno, ma ha già messo alla prova le relazioni tra Europa e Stati Uniti. Che si tratti di cooperazione per la difesa e la sicurezza all’interno della NATO, di relazioni commerciali, di cooperazione su sfide globali come il cambiamento climatico o partecipazione ad organismi come il G7 e il G20, non c’è quasi nessuna area che non sia stata colpita duramente dai commenti malevoli di Trump.

Per oltre un secolo, il partenariato transatlantico è stato al centro della politica estera degli Stati Uniti. In un momento in cui le sfide cruciali che affrontiamo – dal terrorismo al cambiamento climatico alle migrazioni di massa – si estendono ben oltre i confini nazionali, tale cooperazione è più importante che mai.

Tuttavia, l’approccio “America First” di Trump, insieme allo stile bizzarro della sua leadership, sta compromettendo le partnership e gli accordi reciproci su cui da tempo si basa la cooperazione transatlantica, e di fatto quella globale. Le teorie di Trump possono forse piacere al cuore del suo elettorato, ma non tengono conto nemmeno dei principi e dei meccanismi più basilari della politica internazionale.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/4DVnS0f/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.