Getty Images

The Year Ahead 2018

La stella nascente dell’Asia orientale

GIACARTA – Nel corso delle riunioni annuali del Gruppo della Banca Mondiale a Washington si respirava un notevole ottimismo in previsione di un miglioramento dell’economia globale. L’ultima proiezione sull’economia mondiale del Fondo Monetario Internazionale indica infatti che la crescita globale aumenterà fino ad arrivare al 3,6% nel 2017 e al 3,7% nel 2018. Non sorprende quindi che gli investimenti, il commercio, la produzione industriale e la fiducia delle imprese e delle famiglie abbiano continuato a crescere in diverse economie e regioni chiave.

L’Indonesia intende trarre pieno vantaggio da quest’aumento. Nel 2017, il paese ha infatti raggiunto un tasso di crescita pari al 5% (sicuramente migliore di molte economie emergenti) grazie ad un aumento degli investimenti e del consumo e ad una ripresa delle esportazioni legata in parte al rialzo dei prezzi delle materie prime. Le esportazioni stanno infatti diventando il terzo motore di crescita del paese.

Un aspetto ancor migliore è che gli indicatori macroeconomici dell’Indonesia sono solidi e positivi. Il paese sta registrando una forte crescita con nuovi posti di lavoro e salari reali e un’inflazione bassa e stabile intorno al 4%. Inoltre, i prezzi dei prodotti alimentari si sono stabilizzati, la fiducia dei consumatori è forte, i tassi d’interesse bassi e il tasso di cambio è rimasto conforme. Anche gli investimenti diretti interni e stranieri sono in rialzo grazie ad un aumento della spesa nelle infrastrutture.

To continue reading, please subscribe to On Point.

To access On Point or our archived content, log in or register now now and read two On Point articles for free and 2 archived contents. For unlimited access to the unrivaled analysis of On Point and archived contents, subscribe now.

required

Log in

http://prosyn.org/Im7QCQ9/it;

Handpicked to read next

  1. Nazi Sturmabteilung (SA) Troops in Anti-Semite Street Brawl Universal History Archive/UIG via Getty Images

    The Great Crack-Up, Then and Now

    The Great War laid waste to the economic and political foundations of Europe, but did not establish a new international order, thus setting the stage for the disasters of the 1930s and 1940s. 

    As the world approaches another period of vast economic and political change, the lessons of the interwar interregnum are more relevant than ever.