Indian women looking out over the ocean Indian women looking toward the ocean/Pixabay

The Year Ahead 2016

L’India guarda all’esterno

NUOVA DELHI – Parafrasando il poeta John Donne, oggi più che mai “nessun paese è un’isola, completo in sé stesso”. Anche l’India l’ha riconosciuto integrandosi nell’economia mondiale attraverso lo scambio di beni e servizi, di capitale, tecnologia e idee. Inoltre, l’unicità dell’ampiezza e della diffusione della diaspora indiana sta svolgendo un ruolo particolare nel rafforzare i legami con il resto del mondo.

L’India occupa una posizione speciale nel mondo di oggi. Infatti mentre molti paesi, sia avanzati che in via di sviluppo, stanno vivendo un periodo di crescente ansia e buio economico, l’India rappresenta invece un faro della speranza, del cambiamento positivo e del dinamismo economico.

La nostra economia si è stabilizzata; l’inflazione è scesa, il tasso di cambio della rupia è stabile ed il nostro impegno nei confronti della disciplina fiscale è solido. La crescita economica, al momento la più rapida tra le principali economie, è pronta ad accelerare ancor di più. Non sorprende quindi che gli investitori si stiano buttando sul nostro mercato.

To continue reading, please subscribe to On Point.

To access On Point, log in or register now now and read two On Point articles for free. For unlimited access to the unrivaled analysis of On Point, subscribe now.

required

Log in

http://prosyn.org/jzHBwTF/it;
  1. Donald Trump delivers his address to a joint session of Congress  Bill Clark/CQ Roll Call/Getty Images

    Trump’s Abominable Snow Job

    • In the 2016 US presidential election, Donald Trump presented himself as a populist who would protect America’s “forgotten” workers from the disruptions of trade and immigration and the nefarious designs of unnamed elites.

    • But, a year after assuming office, it has become abundantly clear that “America first” means workers come last.
  2. Project Syndicate

    PS Commentators’ Best Reads in 2017

    • For the first time, Project Syndicate has asked its contributors what they’ve been reading, and why. 

    • Their choices may surprise, but surely will not disappoint, readers seeking the most important books on history, politics, economics, as well as more than one novel.