Getty Images

The Year Ahead 2018

Può La Politica Economica Risolvere i Problemi Economici?

CAMBRIDGE – L’anno passato è stato testimone di numerosi attacchi, inclusi alcuni “quasi incidenti”, all’ordine globale basato su regole, che ha assicurato la prosperità delle economie avanzate del mondo e la rapida crescita di molte economie emergenti. Ne è seguito un animato dibattito nell’ambito del quale ci si è chiesti se le cause fondamentali di tali attacchi populisti siano economiche oppure culturali. Sospetto che la risposta sia riconducibile un po’ ad entrambi gli aspetti, soprattutto perché le spiegazioni culturali portano a domandarsi sul perché “ora”, mentre le spiegazioni economiche forniscono una risposta immediata: il significativo rallentamento della crescita del reddito.

Una questione più difficile riguarda il cosa si può fare al riguardo. La sfida che affrontiamo consiste nella sconnessione tra le aspirazioni economiche degli scontenti e gli strumenti politici che abbiamo a disposizione per soddisfarle. E in alcuni casi, gli strumenti stessi possono essere politicamente controproducenti.

Eppure, dobbiamo provare, perché i sondaggi sulla soddisfazione di vita rivelano alcune tendenze inquietanti. La soddisfazione di vita negli Stati Uniti, misurata dalla General Social Survey, ha raggiunto il picco nel 1990 e ha quindi registrato una forte tendenza al ribasso, anche se i redditi delle famiglie sono aumentati (seppure in modo tiepido). Anche altre importanti economie hanno registrato livelli in calo del benessere individuale dichiarato, tra cui l’Italia, dove l’indicatore Pew di soddisfazione di vita ha avuto un picco nel 2002, e la Francia.

To continue reading, please subscribe to On Point.

To access On Point, log in or register now now and read two On Point articles for free. For unlimited access to the unrivaled analysis of On Point, subscribe now.

required

Log in

http://prosyn.org/6COam0z/it;
  1. Donald Trump delivers his address to a joint session of Congress  Bill Clark/CQ Roll Call/Getty Images

    Trump’s Abominable Snow Job

    • In the 2016 US presidential election, Donald Trump presented himself as a populist who would protect America’s “forgotten” workers from the disruptions of trade and immigration and the nefarious designs of unnamed elites.

    • But, a year after assuming office, it has become abundantly clear that “America first” means workers come last.
  2. Project Syndicate

    PS Commentators’ Best Reads in 2017

    • For the first time, Project Syndicate has asked its contributors what they’ve been reading, and why. 

    • Their choices may surprise, but surely will not disappoint, readers seeking the most important books on history, politics, economics, as well as more than one novel.