Getty Images

The Year Ahead 2018

Guadagni a breve termine, rischi a lungo termine

WASHINGTON, DC – Il 2017 sembra volgere al termine in bellezza, con la crescita del Pil in gran parte del mondo che continua a salire, segnando la più ampia ripresa ciclica dall'inizio del decennio. In tutta Europa e in Asia, negli Stati Uniti e in Canada, le aspettative di crescita sono aumentate, mentre alcune importanti economie emergenti che fino a poco tempo fa si stavano contraendo - per esempio, Brasile e Russia - hanno ripreso la crescita.

Diversi paesi continuano a lottare, tra cui molti esportatori di carburanti e economie a basso reddito che soffrono le conseguenze di conflitti civili o disastri naturali, specialmente la siccità. Ma una ripresa più rapida sta avvantaggiando circa i due terzi della popolazione mondiale.

Questi sviluppi seguono anni di crescita geograficamente disuguale e di crescita a singhiozzo in seguito alla crisi globale del 2008-2009 e alla successiva ripresa del 2010-2011. Di recente, all'inizio del 2016, l'economia mondiale ha scricchiolato, portando il prezzo del petrolio a quasi 25 dollari al barile (ora è a circa 60) e producendo il più debole tasso di crescita globale dopo la contrazione totale del 2009. Quindi, andando verso il 2018, è evidente il senso di sollievo tra molti decisori politici.

To continue reading, please subscribe to On Point.

To access On Point or our archived content, log in or register now now and read two On Point articles for free and 2 archived contents. For unlimited access to the unrivaled analysis of On Point and archived contents, subscribe now.

required

Log in

http://prosyn.org/b3qDaXH/it;
  1. Nazi Sturmabteilung (SA) Troops in Anti-Semite Street Brawl Universal History Archive/UIG via Getty Images

    The Great Crack-Up, Then and Now

    The Great War laid waste to the economic and political foundations of Europe, but did not establish a new international order, thus setting the stage for the disasters of the 1930s and 1940s. 

    As the world approaches another period of vast economic and political change, the lessons of the interwar interregnum are more relevant than ever.