jasanoff1 Getty Images

Riapriamo il Mondo e Noi Stessi

CAMBRIDGE – Da quasi due anni ci troviamo all’interno di un esperimento indesiderato su ciò che accade quando i confini nazionali si chiudono in un mondo globalmente interdipendente. La merce non viene reclamata nei porti mentre le navi portacontainer stazionano al largo per settimane. I lavoratori migranti sono bloccati. I paesi ricchi accumulano vaccini per un uso futuro quando quelli più poveri ne hanno bisogno immediatamente. Cosa abbiamo imparato sul nazionalismo e sulla globalizzazione che possiamo portare in un futuro post-pandemia (se non post-COVID)?

Ho riflettuto su questa domanda quando ho deciso di girare in macchina attraverso gli Stati Uniti invece di viaggiare all’estero (a causa delle restrizioni sulla pandemia). La distesa rurale del cuore dell’America è di per sé un paese alquanto estraneo a gente come me – una persona non bianca, con un’istruzione universitaria, che abita in una città del nord-est. Sono passata, tra campi di grano, davanti a cartelloni pubblicitari artigianali che denunciavano l’aborto e protestavano contro i parchi eolici. Ho visto giganteschi crocifissi illuminati incombere sulle autostrade, e più bandiere inneggianti a Trump di quante ne potessi contare. Tornando a casa 10.000 miglia dopo, conoscevo, almeno superficialmente, quella particolare America che il 6 gennaio spadroneggiava in Campidoglio, con la faccia dipinta a striasce rosse, bianche e blu, sventolando bandiere confederate e cantando: “USA! USA!”

In un anno “normale”, avrei trascorso parte del mese di gennaio in India come visiting professor in un’università di Ahmedabad. Nel gennaio 2020, avevo assistito, con sgomento, all’assalto del campus della Jawaharlal Nehru University da parte dei delinquenti nazionalisti indù, che minacciavano gli studenti oppositori del Bharatiya Janata Party (BJP) al potere. Il primo ministro Narendra Modi ha apertamente fatto del proprio volto quello dello sciovinismo indù, ammiccando compiaciuto dai cartelloni pubblicitari e sfoggiando un nuovo look da asceta con capelli lunghi.

To continue reading, register now.

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

Subscribe

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

https://prosyn.org/0s9oPsait