jin23 Getty Images

La Cina Scommette sulla Prosperità Comune

LONDRA – L’anno 2021 ha segnato l’inizio di un nuovo paradigma per l’economia cinese. La Cina sta passando da un modello che sostiene soprattutto la crescita del PIL ad uno che enfatizza l’efficienza, il benessere e la protezione dei consumatori, la mitigazione dei cambiamenti climatici e la protezione dell’ambiente. La crescita delle aziende cinesi sarà meno sfrenata e più regolamentata e monitorata. L’obiettivo di costruire una potenza manifatturiera globale si è trasformato nel perseguimento del “tecno-nazionalismo”. I leader cinesi credono che il loro paese sia sul punto di trasformarsi in una vera “economia socialista moderna”.

La Cina non è da sola. Indipendentemente dall’ epiteto attribuito ai rispettivi sistemi politici, e nonostante le tensioni bilaterali, la Cina e l’Occidente stanno affrontando alcune sfide simili. Entrambe le realtà si devono confrontare con crescenti disparità di reddito, crescita illimitata delle aziende Big Tech, e un divario sempre più profondo tra le élite e la base. Ma a differenza del resto del mondo, la Cina ha deciso di fronteggiare questi problemi a testa alta.

Nel corso del 2021, il governo cinese ha intrapreso una serie di 20-30 passi fondamentali per regolamentare e disciplinare una vasta gamma di aziende leader, dalle imprese delle piattaforme rivolte ai consumatori alle società di formazione. Le motivazioni alla base di questi interventi sono stati l’antitrust, la sicurezza dei dati, e l’uguaglianza sociale – talvolta tutti e tre i motivi insieme.

To continue reading, register now.

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

Subscribe

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

https://prosyn.org/PG6Jgghit