Two women Robert Nickelsberg/Getty Images

Dare importanza al “lavoro femminile”

ISTANBUL – Nei prossimi mesi, i dodicimila dipendenti della sede Apple di Cupertino, in California, si trasferiranno definitivamente in un nuovo e sontuoso campus. L’“astronave”, che si estende su una superficie di circa 260.000 metri quadrati, comprende una palestra per lo yoga disposta su due piani, sentieri per correre e persino dei rivoluzionari contenitori che mantengono la pizza croccante. Una cosa che manca, però, è l’asilo nido. 

Quando si tratta di ignorare l’importanza che ha la cura dei bambini per i genitori che lavorano, la Apple è lungi dall’essere unica. Tale omissione limita pesantemente la capacità di questi lavoratori di realizzare il proprio potenziale economico, e le più penalizzate sono le donne.

In tutto il mondo, le donne svolgono il doppio del lavoro domestico e di assistenza non remunerato – che include crescere i figli, prendersi cura di familiari malati o anziani e mandare avanti la casa – rispetto agli uomini. In Messico, India e Turchia, la quantità di lavoro e di assistenza di cui esse si fanno carico è tre volte superiore a quella degli uomini. 

To continue reading, please log in or enter your email address.

Registration is quick and easy and requires only your email address. If you already have an account with us, please log in. Or subscribe now for unlimited access.

required

Log in

http://prosyn.org/CpScaUX/it;

Handpicked to read next