Le banche centrali dovrebbero fissare il target sull’occupazione?

WASHINGTON, DC – Il 12 dicembre il presidente della Federal Reserve americana Ben Bernanke ha annunciato che la Fed manterrà i tassi di interesse prossimi allo zero fino a quando il tasso di disoccupazione non scenderà al 6,5%, a patto che le aspettative sull’inflazione restino attenuate. Mentre gli statuti della Fed, diversamente da quelli della Banca centrale europea, includono esplicitamente un mandato a sostegno dell’occupazione, l’annuncio ha rimarcato il fatto che per la prima volta la Fed ha legato la propria politica sui tassi di interesse a un target numerico sull’occupazione. Si tratta di un notevole passo avanti, che dovrebbe essere preso ad esempio da altri, inclusa la Bce.

Gli statuti delle banche centrali differiscono per quanto riguarda gli obiettivi assegnati alla politica monetaria. Tutti prevedono la stabilità dei prezzi. Molti aggiungono un riferimento alle generali condizioni economiche, inclusa la crescita e l’occupazione o la stabilità finanziaria. Alcuni concedono alla banca centrale l’autorità di fissare in modo unilaterale un target sull’inflazione; altri stipulano a tale scopo di coordinarsi con il governo.

Non esiste, tuttavia, esempio recente di una grande banca centrale che abbia fissato un target numerico sull’occupazione. Tale situazione dovrebbe cambiare, dal momento che si fa sempre più chiara la portata della sfida sull’occupazione cui devono far fronte le economie avanzate. I deboli mercati del lavoro, la bassa inflazione e il massiccio peso debitorio sottolineano la necessità di una sostanziale riorganizzazione delle priorità. In Giappone, Shinzo Abe, il nuovo primo ministro, segnala le stesse preoccupazioni, sebbene stia per proporre un target “minimo” sull’inflazione per la Banca del Giappone, piuttosto che concentrarsi sulla crescita o sull’occupazione.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/njm1v7G/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.