Venezuela opposition protest Federico Parra/Getty Images

Piangiamo per Te, Venezuela

BOGOTÁ – Fino a poco tempo fa, il Venezuela – luogo di nascita del “Liberador” Simón Bolívar – era un paese libero e piuttosto ricco, che vantava le maggiori riserve mondiali di petrolio ed un popolo meraviglioso. Esso ha attratto milioni di migranti colombiani che cercavano di sfuggire alla violenza della guerra contro i guerriglieri delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia (FARC). Oggi, questi ruoli si sono invertiti: proprio quando la guerra, durata 50 anni, della Colombia contro le FARC sta finendo, il Venezuela è al collasso economico, sociale, e politico.

La Colombia è il paese che ha più da rimetterci nella crisi che affligge la repubblica nostra vicina e sorella. Infatti, i nostri paesi sono uniti da ogni legame possibile: storia, cultura, economia e geografia, e da più di 1.300 miglia di confine condiviso.

In Colombia ci auguriamo sempre che il Venezuela prosperi. È per questo che – insieme a molti altri stati e leader mondiali, tra cui il Vaticano e lo stesso Papa Francesco – stiamo facendo tutto il possibile per incoraggiare il governo del Venezuela, guidato dal presidente Nicolás Maduro, e l’opposizione a raggiungere una soluzione onorevole della crisi.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To continue reading, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you are agreeing to our Terms and Conditions.

Log in

http://prosyn.org/fN8IXq5/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.