Inmates in the USA David Mcnew/Getty Images

La Guerra della Plutocrazia Americana allo Sviluppo Sostenibile

NEW YORK – La plutocrazia statunitense ha dichiarato guerra allo sviluppo sostenibile. I miliardari come Charles e David Koch (petrolio e gas), Robert Mercer (finanza) e Sheldon Adelson (case da gioco) fanno politica al solo scopo di ottenere vantaggi economici personali. Essi finanziano gli esponenti politici repubblicani che promettono di tagliare le loro tasse, deregolare le loro industrie ed ignorare gli avvertimenti delle scienze ambientali, in particolare quella del clima.

Per quanto riguarda i progressi per la realizzazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, gli Stati Uniti si sono posizionati al 42° posto su 157 paesi in una recente classificazione basata sull’ Indice OSS, che ho contribuito a redigere, dunque ben al di sotto di tutti gli altri paesi ad alto reddito. L’autore danese Bjørn Lomborg ne è rimasto sconcertato. Come poteva un paese così ricco avere un punteggio così basso? Egli ha ipotizzato che “criticare gli Stati Uniti è facile e popolare”.

Eppure non si tratta di un attacco all’America. L’indice OSS è costruito su dati comparabili a livello nternazionale rilevanti rispetto ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile per 157 paesi. In realtà, il punto è questo: lo sviluppo sostenibile riguarda l’inclusione sociale e la sostenibilità ambientale, non solo la ricchezza. Gli Stati Uniti si classificano dietro agli altri paesi ad alto reddito perché per molti anni la plutocrazia americana ha voltato le spalle alla giustizia sociale ed alla sostenibilità ambientale.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/d4PVlPE/it;

Handpicked to read next

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.