Factory pollution Kevin Frayer/Getty Images

Lo storico errore di Donald Trump

PARIGI – Il Presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha annunciato che gli Stati Uniti non faranno più parte dell’accordo sul clima siglato a Parigi nel 2015, ovvero lo storico trattato delle Nazioni Unite a favore del quale molti di noi hanno lavorato sodo. Agemdo così, Trump fa un errore che avrà gravi ripercussioni sul suo paese e su tutto il mondo.

Trump ha di fatto affermato che cercherà di rinegoziare l’accordo di Parigi o di istituirne uno nuovo, ma i leader mondiali hanno già definito l’accordo attuale come una svolta per la lotta contro il cambiamento climatico, una vittoria per la cooperazione internazionale e un vero vantaggio per l’economia globale. E questo vale ancora oggi.

Tra le molte sfide che ci troviamo ad affrontare oggi, il cambiamento climatico è unico per la sua scala globale. Tocca ogni singolo elemento della vita di questo pianeta: dagli ecosistemi alla produzione alimentare, alle città e alle catene di approvvigionamento industriali. Considerare il cambiamento climatico solo come un problema “ambientale” significa quindi trascurare la vera essenza del problema.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/BAe5o6n/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.