Mofokeng1_Jonathan Torgovnik for The Hewlett Foundation_Reportage by Getty Images Jonathan Torgovnik for The Hewlett Foundation/Reportage by Getty Images

È ora di terminare la guerra dell’America sulla libertà di riproduzione

JOHANNESBURG – Il mio paese ha liberalizzato l'aborto più di venti anni fa, ma il 23 gennaio 2017, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump mi ha praticamente tolto anche il diritto di parlarne.

Da medico in Sudafrica, ho fornito servizi di aborto per oltre un decennio. Come parte del mio lavoro, modifico spesso materiale educativo per una ONG che lavora sulla prevenzione dell'HIV. Per le giovani donne sudafricane, questi testi offrono informazioni salvavita su questioni relative alla salute sessuale e riproduttiva - incluso il controllo delle nascite, la violenza sessuale e la legge progressista sull'aborto del nostro paese.

Ma due giorni dopo le elezioni presidenziali americane nel novembre 2016 - e più di due mesi prima dell’insediamento di Trump - l'ONG per cui lavoravo ha sospeso la distribuzione di una guida sulla salute riproduttiva perché conteneva informazioni sul diritto garantito costituzionalmente in Sudafrica di abortire. Da allora la guida è stata ristampata, con tutti i riferimenti all'aborto cancellati.

To continue reading, register now.

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

or

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

https://prosyn.org/YRRGqh5it