Google headquarters Justin Sullivan/Getty Images

Trump, il Corporativismo, e la Carenza di Innovazione

CHICAGO – Negli Stati Uniti, sembra, a molti, che sia in atto un cambiamento politico interno per cui vi è un passaggio dal cosmopolitismo al nazionalismo, e dalle “élite” metropolitane di sinistra ai “populisti” di destra delle aree rurali. Anche, l’ideologia economica prevalente si sta spostando, da un corporativismo normativo e redistributivo a qualcosa di simile al vecchio corporativismo interventista.

Gli elettori scontenti sono gli artefici di entrambe le svolte. Per decenni, gli Americani hanno creduto di cavalcare il tappeto magico dello sviluppo economico, grazie ai progressi della scienza e, successivamente, alla crescita della Silicon Valley. In realtà, dagli inizi degli anni settanta l’aumento della produttività totale dei fattori è stato lento. Il boom di internet del periodo1996-2004 è stato solo un momentaneo scostamento dal trend.

Nel corso del tempo, a causa della riduzione degli investimenti da parte delle imprese in risposta ai rendimenti decrescenti, l’incremento della produttività del lavoro e delle paghe orarie è diminuito, ed in molte famiglie i lavoratori sono stati espulsi dal mondo del lavoro.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/NiS4kJI/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.