Trump speaking at economic club Spencer Platt/Getty Images

Il boom di Trump?

CAMBRIDGE – Dopo anni di letargo, assisteremo nel prossimo biennio a un ritorno dell’economia americana al centro della scena mondiale? Vista l’ostinazione della nuova amministrazione repubblicana a reflazionare un’economia già prossima alla piena occupazione, l’aumento del prezzo dei beni concorrenti nell’import dopo la promessa di future restrizioni commerciali, e il possibile attacco all’indipendenza della banca centrale, un aumento dell’inflazione, anche oltre il 3%, è praticamente una certezza. E un’altra sorpresa potrebbe arrivare dalla crescita della produzione che, almeno temporaneamente, potrebbe sfiorare il 4%.      

Impossibile, dite? Niente affatto.

L’economia sta già crescendo a un ritmo stimato del 3% annuo, e persino i più fermi oppositori delle politiche economiche del neo-eletto presidente Trump sono costretti ad ammettere che esse sono fortemente pro-business (con l’importante eccezione del commercio).

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles from our archive every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/7UL8lUf/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.