jm1917.jpg Jim Meehan

Troppo grandi per finire in prigione

WASHINGTON, DC – Tra i principi fondamentali di qualsiasi sistema giuridico funzionante rientra il seguente: non testimoniare il falso davanti a un giudice o falsificare documenti sottoposti a un tribunale, o finirai in prigione. Violare un giuramento è spergiuro, e mentire in documenti ufficiali è sia spergiuro che frode. Si tratta di violazioni gravi, che però tali non sono se ci si trova nel cuore del sistema finanziario americano. Anzi, qui i soggetti coinvolti sembrano essere ben retribuiti per i loro crimini.

Come ha argomentato Dennis Kelleher di Better Markets, il recente accordo di “robo-signing”, le pratiche con cui i dipendenti della banca firmano “in automatico” i documenti di pignoramento senza controllare le informazioni contenute, e che ha visto cinque grandi banche “regolare” la propria responsabilità da atti illeciti per ottenere pignoramenti fraudolenti sui mutui – si è rivelato un totale successo per il settore finanziario.

Innanzitutto, non è stata intentata alcuna azione legale seria – e quindi nessuno sarà incriminato e nessuno andrà in carcere. L’unica cosa che conta sono i possibili effetti sugli incentivi dei dirigenti.

To continue reading, register now.

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

or

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

https://prosyn.org/pO7hqkoit