La Seconda Era di Barack Obama

WASHINGTON, DC – La gara è stata dura, ma il presidente americano Barack Obama è stato rieletto. La questione ora, per gli Stati Uniti ed il mondo, è cosa farà con un nuovo mandato di quattro anni?

Riuscire ad essere rieletto con un’economia ancora debole ed un tasso di disoccupazione vicino all'8% non è stato facile. Negli ultimi anni molti leader - Nicolas Sarkozy, Gordon Brown, e José Luis Rodríguez Zapatero sono quelli che vengono subito in mente - sono stati spazzati via dal malcontento economico. Anche se il disastro finanziario è scoppiato certo sotto la guardia di George W. Bush, dopo otto anni di presidenza repubblicana, Obama ha dovuto portare il peso di una ripresa anemica.

Obama ha vinto non solo per la sua straordinaria determinazione personale, ma anche perché un numero sufficiente di elettori della classe media, nonostante fosse insoddisfatto dell’andamento della ripresa economica, ha sentito che una presidenza Obama li avrebbe aiutati più delle politiche promosse dal suo sfidante repubblicano, Mitt Romney, in quanto percepite come favorevoli ai più abbienti. Inoltre, la trasformazione demografica in corso in America fa sì che governare il paese sia più difficile per i candidati che non sono in grado di raggiungere con forza i Latinos e le altre minoranze - cosa che Romney singolarmente non è riuscito a fare.

To continue reading, please log in or enter your email address.

Registration is quick and easy and requires only your email address. If you already have an account with us, please log in. Or subscribe now for unlimited access.

required

Log in

http://prosyn.org/QAJPuVW/it;