Nutrizione per la Crescita

GINEVRA – Questa settimana, il primo ministro britannico David Cameron, il cui Paese quest’anno detiene la Presidenza del G-8, ospita a Londra il summit globale sulla nutrizione “Nutrition for Growth”. La questione non potrebbe essere più urgente. Oggi, c’è bisogno della volontà politica di fronteggiare la malnutrizione, insieme all’esigenza di riconoscere l’accesso ad un’alimentazione nutriente come diritto umano fondamentale.

La malnutrizione uccide un bambino innocente ogni cinque secondi, ed è responsabile del 11% del carico mondiale di malattie. Il vertice giustamente si concentra sui legami diretti tra la nutrizione e la produttività, la crescita economica e la stabilità politica. L’investimento sulla nutrizione rappresenta l’investimento su generazioni di bambini delle comunità povere, e l’incontro deve mettere le donne e le madri al centro delle soluzioni proposte.

Questo tema è tanto più importante in quanto è in atto un nuovo baby boom - non negli Stati Uniti o in Europa, ma nell’Africa sub-sahariana e nel Sud-Est asiatico. I bambini che nasceranno nel corso dei prossimi 20 anni entreranno in età adulta in un momento particolare: la popolazione lavorativa di queste regioni supererà quella non lavorativa in un rapporto di 2 a 1. Questa circostanza offre la rara opportunità di stimolare la crescita economica, di salvare e migliorare le condizioni di vita, e di aiutare le famiglie, le comunità, i paesi a spostarsi da uno stato di povertà ad uno di prosperità.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles from our archive every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/hyzUszz/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.