Il vantaggio della difesa

BRUXELLES – Su una collina che sovrasta la città turca di Gaziantep, i lanciarazzi Patriot stanno vigilando sotto il comando e il controllo della Nato. Si tratta solo di una delle sei batterie di Patriot dei tre Paesi alleati (Germania, Paesi Bassi e Stati Uniti) che garantisce protezione a milioni di persone lungo il confine sudorientale della Turchia con la Siria. Tale dispiegamento mostra il costante impegno della Nato nel suo obiettivo principale: salvaguardare la sicurezza dei suoi stati membri. Mostra altresì che, quando scoppia una crisi, non esiste alternativa a un piano efficace di deterrenza e difesa.

Praticamente ogni giorno ci fornisce prova del fatto che l’arco della crisi – dal terrorismo alla proliferazione delle armi fino ai cyber-attacchi e alla pirateria – si sta diffondendo dal Medio Oriente e dal Sahel all’Asia centrale. Questi rischi non svaniranno fino a quando i membri della Nato si focalizzeranno sul risanamento dei conti. Il fatto è che il nostro stile di vita è basato sulla sicurezza e la stabilità, senza cui gli investimenti si atrofizzano, l’occupazione crolla e le economie collassano.

In questi duri tempi economici, siamo tutti ben consapevoli che la sicurezza ha un prezzo. Ma non dobbiamo dimenticare che il costo dell’insicurezza è inaccettabile. La difesa è la nostra migliore assicurazione in un mondo complesso e imprevedibile.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/xju5t7l/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.