Rintocco funebre per il Partito del Congresso indiano

NEW YORK – La politica dei due giganti dell’Asia è improvvisamente diventata incerta. La Cina continua ovviamente a mantenere il suo stile autoritario, ma le eccessive violazioni dei diritti umani e la dura repressione dei dissensi stanno sollevando l’ombra di forti tensioni interne, in particolar modo sulla scia di una serie di epurazioni all’interno della top leadership.

Secondo alcuni, l’India, con la sua democrazia liberale ben radicata, è in un letto di rose. Tuttavia sono in molti a credere invece che anche per l’India si stia prospettando una fase di incertezze politiche.

Nello specifico, proprio in India è ormai diffusa l’idea che uno dei due principali partiti politici del paese, il Congresso nazionale indiano guidato da Sonia Gandhi e da suo figlio Rahul Gandhi, abbia fatto il suo corso e che finirà quindi per cadere nell’oblio. Secondo The Economist “Il partito del congresso…è depresso” e “rischia…un declino a lungo termine.”

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles from our archive every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/8j2Wfer/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.