Students of the University of Lyon use laptops to take notes in a classroom JEFF PACHOUD/AFP/Getty Images

Quando la Tecnologia Trasformerà l’Istruzione Superiore?

CAMBRIDGE – Nei primi anni ‘90, agli albori dell’era di Internet, l’esplosione della produttività accademica sembrava dietro l’angolo. Ma l’angolo non è mai apparso. Invece, le tecniche di insegnamento all’interno di università e college, che vanno fieri di lanciare idee creative capaci di trasformare il resto della società, hanno continuato ad evolversi a passo di lumaca.

Certo, le presentazioni in PowerPoint hanno soppiantato le lavagne, le iscrizioni ai “massive open online courses” spesso superano le 100.000 unità (anche se il numero di studenti impegnati tende ad essere molto più piccolo), e le “flipped classroom” (“classi capovolte”) sostituiscono i compiti a casa con la visione di lezioni registrate, mentre il tempo della lezione in classe viene utilizzato per discutere gli esercizi dei compiti. Ma data la centralità dell’istruzione per l’incremento della produttività, gli sforzi per rinvigorire le sclerotiche economie occidentali odierne non dovrebbero concentrarsi su come reinventare l’istruzione superiore?

Si può capire perché il cambiamento sia lento a radicarsi a livello di scuola primaria e secondaria, dove gli ostacoli sociali e politici sono enormi. Ma i college e le università hanno una capacità molto più grande di sperimentare; anzi, per molti versi, questa è la loro raison d’être.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/CAMGjO5/it;

Handpicked to read next

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.