fe17670446f86f380eb3a428_pa3194c.jpg

Altri sette anni di tempi difficili?

NEW HAVEN – Molti dei discorsi emersi durante il simposio di Jackson Hole, che si è svolto ad agosto e ha visto riuniti banchieri centrali ed economisti di tutto il mondo, hanno riguardato un documento, presentato durante il convegno, che dà una spaventosa valutazione di lungo periodo sul futuro delle economie mondiali.

Il documento, “After the Fall” (Dopo il crollo), è stato scritto dagli economisti Carmen Reinhart e Vincent Reinhart. Questa opera attinge da un recente libro, scritto a due mani da Carmen Reinhart e Kenneth Rogoff, dal titolo Questa volta è diverso. Otto secoli di follia finanziaria.

Dal documento dei Reinhart si evince che, a differenza della decade che precede le crisi finanziarie – come quella iniziata tre anni fa – la successiva «finestra di dieci anni» mostra «un tasso di crescita del Pil e prezzi delle case notevolmente più bassi e una disoccupazione più elevata». Di conseguenza, si potrebbe concludere che dovremo affrontare più o meno altri sette anni di tempi difficili.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading, subscribe now.

Subscribe

Get unlimited access to PS premium content, including in-depth commentaries, book reviews, exclusive interviews, On Point, the Big Picture, the PS Archive, and our annual year-ahead magazine.

http://prosyn.org/uL6YTcO/it;
  1. haass102_ATTAKENAREAFPGettyImages_iranianleaderimagebehindmissiles Atta Kenare/AFP/Getty Images

    Taking on Tehran

    Richard N. Haass

    Forty years after the revolution that ousted the Shah, Iran’s unique political-religious system and government appears strong enough to withstand US pressure and to ride out the country's current economic difficulties. So how should the US minimize the risks to the region posed by the regime?

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.