La Situazione Problematica della Bilancia dei Pagamenti della Cina

PECHINO – I dati riguardanti la bilancia dei pagamenti pubblicati, nel mese di Aprile, dall'Ufficio Cambi cinese (State Administration of Foreign Exchange SAFE) dovrebbero aver provocato seria preoccupazione, se non allarme. I dati hanno correto il deficit dei redditi da investimento delle Cina per il 2011, che è passato da 26.800 a 85.300 miliardi dollari – una correzione massiva che mette in dubbio l'affidabilità delle statistiche riguardanti la bilancia dei pagamenti della Cina e segnala un punto debole nella traiettoria di crescita dell'economia. Ma solo poche persone sembrano preoccuparsene.

Secondo il SAFE, a quanto risultava nel 2012, la Cina avrebbe accumulato 4.700 miliardi dollari in attività estere attraverso acquisti di titoli di Stato statunitensi e altri investimenti, e più di 2.900 miliardi dollari in passività estere attraverso investimenti diretti esteri (IDE) e presiti. Questo quantifica le attività nette della Cina a circa 1.800 miliardi dollari.

Tuttavia, nonostante la Cina sia uno dei più grandi grandi creditori al mondo, il saldo netto dei redditi da investimento è profondamente negativo. In realtà, la Cina ha avuto un deficit della pratita-investimenti per sei degli ultimi nove anni, deficit che le statistiche preliminari stimano a 57,4 miliardi di dollari nel 2012.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles from our archive every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/5E0YdGk/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.