Alcune analogie con il 1937

NEW HAVEN – La depressione che seguì il crollo della Borsa del 1929 si fece ancora più grave otto anni dopo, mentre i primi segnali di ripresa arrivarono soltanto con il forte stimolo economico dato dalla Seconda guerra mondiale, un conflitto che costò la vita a più di sessanta milioni di persone. Quando la ripresa divenne finalmente realtà, gran parte dell'Europa e dell'Asia era ridotta in macerie.

L'attuale situazione mondiale non è neppure lontanamente così drammatica, ma è possibile notare delle analogie con quell'epoca, in particolare con ciò che accadde nel 1937. Oggi, come allora, ci sono cittadini profondamente delusi, molti dei quali sono in preda alla disperazione e sempre più preoccupati per il proprio futuro economico a lungo termine. Questa preoccupazione può avere conseguenze molto serie.

Per fare un esempio, l'impatto della crisi finanziaria del 2008 sulle economie ucraina e russa potrebbe essere tra le cause della recente guerra divampata nella regione. Secondo il Fondo monetario internazionale, tra il 2002 e il 2007 sia l'Ucraina che la Russia registrarono una crescita eccezionale: nell'arco di cinque anni, il Pil reale pro capite aveva toccato quota 52% in Ucraina e  46% in Russia. Tutto questo ormai non è che un ricordo: l'anno scorso, infatti, la crescita del Pil reale pro capite è stata soltanto dello 0,2% in Ucraina e dell'1,3% in Russia. Il malcontento scaturito da una siffatta caduta può aiutare a spiegare la rabbia dei separatisti ucraini, lo scontento dei russi e la decisione del presidente russo Vladimir Putin di annettere la Crimea e sostenere i separatisti.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/9vO22o0/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.