birth control Africa Jonathan Torgovnik/Getty Images

Parlare di Sesso in Ghana

LABADI, GHANA – L’educazione sulla sessualità e la salute riproduttiva rappresenta un serio problema politico in molti paesi occidentali. Le elezioni vengono vinte o perse su argomenti come l’aborto e i valori “familiari”. Ma in Ghana, e in molti altri paesi in via di sviluppo, la pianificazione familiare è una questione di vita o di morte, soprattutto per le ragazze e le giovani donne.

Sei anni fa, quando ero una ragazza e vivevo in una baraccopoli nel sud del Ghana, era normale ascoltare storie di adolescenti che abortivano; quattordicenni che partorivano; uomini di 18 anni che picchiavano le loro fidanzate preadolescenti perché si rifiutavano di lavare i vestiti del partner. Nessuna persona con una posizione autorevole – come genitori o insegnanti – sembrava preoccupata che le vittime fossero ragazze non sposate, spesso di età inferiore a quella necessaria al consenso legale.

Questa era la mia “normalità”. Molte compagne di classe abbandonavano la scuola dopo essere rimaste incinte. Altre morivano poiché decidevano di abortire in strutture non autorizzate.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To read this article from our archive, please log in or register now. After entering your email, you'll have access to two free articles every month. For unlimited access to Project Syndicate, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/vlfPUsZ/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.