medical tests AFP/Getty Images

L’Apertura della Ricerca sulla Malaria

LONDRA – Negli ultimi anni, sono stati fatti enormi progressi nella lotta contro la malaria. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, dal 2000, il numero di morti dovute alla malattia si è ridotto di un incredibile 60% – il risultato di un migliore accesso ai test e al trattamento diagnostico.

A dire il vero, c’è ancora molto lavoro da fare, ma la tendenza al ribasso di nuove infezioni e decessi sottolinea la potenza della collaborazione tra i governi (allo stesso modo in paesi con malaria endemica e non), tra organizzazioni commerciali e no profit, e tra scienza accademica e medicina. Senza tali partenariati, i progressi nella lotta contro questa malattia mortale non sarebbero stati possibili. Accanto ad un’azione coordinata sul campo, la crescente apertura e collaborazione tra gli scienziati che ricercano e sviluppano una nuova generazione di farmaci e vaccini sta aprendo la strada ad ulteriori avanzamenti.

Vi è un crescente riconoscimento all’interno della comunità scientifica che una singola organizzazione o un unico gruppo non possono avere il know-how o le risorse atti ad affrontare la malaria da soli. Come per molte altre malattie che affliggono il mondo in via di sviluppo, la scienza è estremamente complessa, e le opportunità commerciali limitate. La necessità di invertire il trend della malaria ci impone di mettere in comune le risorse ed unire le diverse esperienze e competenze di scienziati con provenienza e specializzazione differenti.

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading, subscribe now.

Subscribe

Get unlimited access to PS premium content, including in-depth commentaries, book reviews, exclusive interviews, On Point, the Big Picture, the PS Archive, and our annual year-ahead magazine.

http://prosyn.org/atXr0mi/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.