IMF Fabrice Coffrini/ Getty Images

Donald Trump e il nuovo ordine economico

HONG KONG – Dalla fine della seconda guerra mondiale, la gerarchia delle priorità economiche è stata relativamente chiara. In cima c’era la creazione di un'economia globale orientata al mercato aperto, innovativo e dinamico, in cui tutti i paesi possono (prima di tutto) prosperare e crescere. Venendo al secondo - si potrebbe anche dire un secondo distante – c’era la generazione di modelli di crescita nazionale vigorosa, sostenibile e inclusiva. Niente di più.

In effetti, una inversione sembra essere in atto. Il raggiungimento di una forte crescita inclusiva a livello nazionale per rianimare una classe media in declino, rilanciare i redditi stagnanti e ridurre la disoccupazione giovanile sta ora avendo la precedenza. Gli accordi internazionali reciprocamente vantaggiosi che regolano i flussi di merci, capitali, tecnologie e persone (i quattro flussi chiave dell'economia globale) sono appropriati solo quando rafforzano - o, almeno, non minano – i progressi fatti per soddisfare la principale priorità.

Questa inversione è diventata evidente nel mese di giugno, quando i britannici - compresi coloro che beneficiano in modo significativo del sistema economico e finanziario aperto esistente - hanno votato per lasciare l'Unione europea, in base a ciò che si potrebbe chiamare il principio della sovranità. Le istituzioni dell'Ue sono state percepite come qualcosa che stava minando la capacità della Gran Bretagna di aumentare la propria economia, regolare l'immigrazione e controllare il suo destino.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/MOaIJ6n/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.