Crolli e propagazioni

BRUXELLES – Le metafore usate durante la crisi finanziaria del 2008-2009 – terremoto, tsunami, crollo, cigno nero, propagazione – sono tornate per vendicarsi, ma questa volta si sono presentate letteralmente. Di fatto, la crisi finanziaria e la crisi nucleare alla centrale nucleare giapponese di Fukushima hanno almeno quattro caratteristiche in comune:

•         La metafora del “cigno nero”, usata in questi eventi per evidenziare la difficoltà nella definizione precisa dei rischi in sistemi complessi;

•         L'incapacità dei regolatori di prevedere e prevenire la crisi;

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading, subscribe now.

Subscribe

Get unlimited access to PS premium content, including in-depth commentaries, book reviews, exclusive interviews, On Point, the Big Picture, the PS Archive, and our annual year-ahead magazine.

http://prosyn.org/KZhFlVU/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.