Bloomberg/ Getty Images

I limiti della crescita green

BERLINO – Negli ultimi anni ha ripreso forza la voglia di costruire una “green economy” in grado di salvare il mondo dalle continue crisi economiche ed ambientali e passare a una nuova era di crescita sostenibile. Ma lo slancio nasconde una nuova era di controversie inaspettate, dove molti preannunciano situazioni simili allo status quo semplicemente passando una mano di vernice verde. Riconciliare gli imperativi ambientali ed economici sarà più difficile di quanto pensiamo?

In una parola, sì. La percezione diffusa è che l’economia green ci consentirà di liberarci dalla nostra dipendenza dai combustibili fossili, senza sacrificare la crescita. Molti sostengono che la transizione verso una green economy possa persino rilanciare una nuova crescita. Per quanto allettante possa essere questa idea, non è realistica, come dimostriamo nel nostro ultimi libro dal titolo Inside the Green Economy.

Certo, è possibile che un’economia realmente “green” abbia successo. Ma il modello che prevale oggi si focalizza su soluzioni rapide e semplici. Inoltre, riafferma la primazia dell’economia, così non riconoscendo la profondità della trasformazione richiesta.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/9ejhXLL/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.