Fluttuare, fluttuare, fluttuare

PECHINO – Malgrado i traballanti fondamentali economici, i titoli di stato americani sono di solito considerati un porto sicuro. Ogniqualvolta scoppia una crisi, il valore dei buoni del Tesoro americani riceve un colpo di acceleratore. Questi titoli sono stati, infatti, tra i pochi asset a non perdere valore durante la crisi finanziaria mondiale del 2008-2009.

Lo status di porto sicuro è però un’illusione. I titoli di stato sono sicuri solo nel senso che nessuno può bloccare la macchina stampa-dollari della Federal Reserve, che va a tutta velocità.

Il valore di mercato dei Treasuries dipende da una serie di fattori. In questo momento si affida essenzialmente a uno “schema di Ponzi”, che grazie a una politica di “quantitative easing” attuata dalla Fed mantiene artificialmente elevato il prezzo di tali titoli. Ma, a conti fatti, nessuna valuta può sottrarsi alle leggi della gravità economica e il prezzo di mercato dei Treasuries scenderà ai livelli dettati dai fondamentali economici americani.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/GBO5sQf/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.