chiovelli1_Allison JoyceGetty Images_landmines Allison Joyce/Getty Images

Preparare il terreno per la ricostruzione post conflitto

LONDRA – Quest’anno ricorre il ventesimo anniversario della Convenzione Onu per la messa al bando delle mine antiuomo. Dall’entrata in vigore del trattato, i conflitti in Africa e altre zone del mondo sono diminuiti a un ritmo costante, e il processo di democratizzazione, unito al monitoraggio internazionale, ha portato a una riduzione dell’utilizzo di mine terrestri e altri ordigni esplosivi improvvisati (IED) a livello globale. Al tempo stesso, persone e organizzazioni encomiabili hanno continuato a operare in ambienti difficili per assistere le vittime e bonificare i campi minati.  

Ma ora tali progressi sono a rischio. Secondo il rapporto Landmine Monitor 2018, l’impiego di mine antiuomo e IED sta aumentando a un ritmo allarmante, così come cresce il numero delle vittime e dei feriti da tali congegni. La maggior parte delle vittime è incentrata in Siria, Afghanistan, Yemen, Nigeria, Myanmar e Libia, dove milizie ribelli, forze governative e gruppi estremisti come lo Stato Islamico hanno creato nuovi campi minati. A causa della contaminazione passata e attuale, i residuati bellici esplosivi continuano ad avere effetti sulla vita di milioni di persone, soprattutto civili e bambini, in circa cinquanta paesi.     

Mentre la comunità internazionale è concentrata prevalentemente sulla limitazione dell’uso delle mine antiuomo, la prevenzione degli incidenti letali e l’assistenza ai feriti, molta meno attenzione viene rivolta al modo in cui questi congegni minacciano gli sforzi di ripresa nel periodo post conflitto. I circa un milione di IED dislocati in Yemen e le migliaia di congegni simili presenti in Siria restringono considerevolmente il percorso verso la pace e la ricostruzione in questi paesi. 

We hope you're enjoying Project Syndicate.

To continue reading and receive unfettered access to all content, subscribe now.

Subscribe

or

Unlock additional commentaries for FREE by registering.

Register

https://prosyn.org/YHQqGVGit