L’economia globale nel 2014

GINEVRA – All’alba del nuovo anno, il mondo si trova in mezzo a diverse transizioni epiche. I modelli di crescita economica, il panorama geopolitico, il patto sociale tra le persone e l’ecosistema del nostro pianeta stanno tutti attraversando trasformazioni radicali e simultanee, generando ansia e, in molte aree, agitazioni.

Da un punto di vista economico, stiamo entrando in un’era di minori aspettative e maggiore incertezza. In termini di crescita il mondo dovrà vivere con meno. Per capirne le implicazioni, si consideri quanto segue: se l’economia globale crescesse al passo pre-crisi (oltre il 5% l’anno) nell’immediato futuro, le sue dimensioni raddoppierebbero in meno di 15 anni; al 3%, raddoppiare il Pil mondiale richiederebbe circa 25 anni.

Si crea quindi una significativa differenza nella velocità con cui avviene la creazione della ricchezza, con profondi effetti sulle aspettative. Ignoriamo a nostro scapito la forza della crescita composta.

To continue reading, please log in or enter your email address.

To access our archive, please log in or register now and read two articles from our archive every month for free. For unlimited access to our archive, as well as to the unrivaled analysis of PS On Point, subscribe now.

required

By proceeding, you agree to our Terms of Service and Privacy Policy, which describes the personal data we collect and how we use it.

Log in

http://prosyn.org/XpoBFiG/it;

Cookies and Privacy

We use cookies to improve your experience on our website. To find out more, read our updated cookie policy and privacy policy.