health care rwanda William Campbell/Corbis via Getty Images

Le soluzioni per la copertura sanitaria universale

DAR ES SALAAM – Sono passati tre anni da quando i leader mondiali si sono impegnati nel raggiungere uno degli obiettivi più audaci mai stabiliti in tema di salute pubblica globale: raggiungere la copertura sanitaria universale entro il 2030. Realizzare questo obiettivo significherà che ogni persona in ogni comunità potrà permettersi cure a un costo ragionevole, sia per prevenire le malattie sia per trattarle quando si manifestano.

La posta in gioco è semplicemente troppo alta per non mantenere questa promessa. Non possiamo sradicare la povertà, proteggere le persone dalle pandemie, promuovere l'uguaglianza di genere o raggiungere qualunque degli altri Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile 2030 (SDG) senza accelerare i progressi verso una copertura sanitaria universale.

Fortunatamente, i leader nazionali stanno iniziando a compiere passi concreti verso l'ampliamento dell'accesso all'assistenza sanitaria. Mentre io, insieme a molti altri, mi sono reso conto che il successo dipende dal superamento di una delle sfide più importanti della salute: approcci eccessivamente frammentati per fornire assistenza. Invece di trattare una malattia alla volta, dobbiamo stabilire sistemi in cui i diversi bisogni di salute delle persone siano trattati insieme. Ogni donna dovrebbe essere in grado di rivolgersi a un fornitore fidato nella sua comunità per ricevere servizi di pianificazione delle gravidanze, vaccinazioni di routine per i suoi figli o trattamenti per il diabete per un parente anziano.

To continue reading, register now.

As a registered user, you can enjoy more PS content every month – for free.

Register

or

Subscribe now for unlimited access to everything PS has to offer.

https://prosyn.org/atUTFVIit